Macomer

394 Comments off dove, Sardegna
Scuola dell’infanzia

La casa si apre il 7 novembre 1966.

La fondazione è promossa dal Presidente Regionale On. Giovanni Del Rio, tramite la donazione del terreno da parte del Dottor Salvatore Albano,  con lo scopo di istruire la gioventù della zona con l’apertura di una scuola magistrale, a cui nei prossimi anni seguirà quella del ginnasio e liceo classico. Il terreno è stato donato in memoria di “Donna Teresa Albano”, madre del Dottor Salvatore, con il precipuo scopo che a Macomer sorga un ginnasio-liceo.

Le prime suore sono: Sr Gina Sanna, Direttrice, Sr Liliana Giangravé, Sr Giulia Sabiu, Sr Maddalena Sini,  Sr Maria Foddis, Sr Alberta Pusceddu e Sr Annunziata Turco. Gli inizi sono difficili, gli ambienti non sono ancora pronti, e le suore in un primo tempo sono costrette a viaggiare tutte le sere per dormire a Padria. Il 28 dicembre finalmente riescono a stabilirsi a Macomer, ma continuano i disagi finché non terminano i lavori nelle camere.

La costruzione procede e comprende vari padiglioni: è originale, panoramica e accogliente All’apertura della casa le opere sono: Scuola materna e Scuola Magistrale “Madonna di Bonaria”.

L’anno seguente, 1967, si dà inizio all’oratorio festivo e alla prima classe del ginnasio, che però nel 1969 viene chiuso per mancanza di personale e per insufficienza di alunne.

La scuola magistrale invece prosegue con tante iscrizioni e nel 1970 si apre un Convitto per le allieve che non hanno facilità di raggiungere la sede della scuola per mancanza di collegamenti. Nello stesso anno si apre la Scuola per Catechiste, tenuta da Sr Leonarda Pitzolu, e si  dà l’avvio ai Corsi Professionali.

Si organizzano le colonie e in seguito i campi estivi.

Dal 1975 al 1981 la casa ospita le aspiranti e postulanti dell’ispettoria S.Agnese: l’assistente è Sr Marinella Scano.

Il 21 maggio 1977 si inaugura la cappella. Il solenne rito di consacrazione è compiuto da Sua eccellenza Mons. Francesco Spanedda. Sono presenti l’on. Giovanni Del Rio, il Sindaco di Macomer e altre autorità civili e religiose, Madre Ausilia Corallo, Visitatrice dell’Ispettoria Romana S.Agnese,  l’Ispettrice Sr Mina Zalambani, Direttrici, suore e giovani. (un particolare interessante: i banchi, rinfrescati, appartenevano all’antica casa della Lungara e ricordano il fervore di Sr Teresa Valsé Pantellini e delle prime sorelle di Roma)

Nel 1986 si chiede al Ministero della Pubblica Istruzione l’autorizzazione, a decorrere dall’anno 1987/88, di aggiungere alla scuola magistrale “Madonna di Bonaria” convenzionata un Biennio integrativo per ottenere il diploma di Maturità Professionale “Assistenti di comunità infantili”

È il tempo delle riforme scolastiche: nel 1989 la scuola magistrale ottiene il permesso dal Ministero della Pubblica Istruzione di iniziare la sperimentazione di un quinquennio con il progetto Egeria; terminerà il suo corso con la quinta classe nel 2002, sostituito dal Liceo della Comunicazione, iniziato nel 1998. Nel 2015 il Liceo viene chiuso per mancanza di sostenibilità economica.

Nel 1991 si costituisce l’Unione Ex-allieve: le giovani ritornano con piacere all’Istituto per momenti di riflessione e di festa. Nello stesso anno si dà inizio, con grande soddisfazione delle mamme, al “Giardino dei bimbi” gruppo di piccoli dai due ai tre anni.

Nel 1994 accanto al Convitto nasce un semiconvitto in collaborazione con il servizio sociale del Comune. Il convitto e il semiconvitto vengono chiusi nel

Nel 2015 si apre, finanziato dalla Caritas diocesana, “Casa Maìn”, che accoglie mamme migranti e non, in situazioni di disagio, con bambino

Scuola dell’infanzia paritaria “Madonna di Bonaria"

Via Pietro Nenni, 16

08015 Macomer (NU)

Tel.  + 39 0785/70293

Fax. + 39 0785/21183

E-mail: diremacomeriro@gmail.com