Cagliari

Pensionato Universitario
Corsi Formazione  Professionale
CIOFS/FP Regionale
Opere Parrocchiali
Casa di Riposo

La prima casa delle FMA a Cagliari é un ospedale militare della regia aeronautica, che le suore salesiane sono chiamate ad aprire nel 1943 e in cui rimangono fino al 1945

Nel 1946, nell’immediato dopoguerra, nella zona di periferia dove sorgerà la nostra casa, si inizia a lavorare per la ricostruzione degli alloggi. Si fabbricano case comunali che diventano sempre più numerose.

Nel 1955 nasce la Parrocchia S. Paolo affidata ai salesiani.  Don Paolo Villasanta ne è il primo Parroco.

Nel 1967, il 31 ottobre si apre la Casa “S. Giuseppe” in  Via XXVIII febbraio, alla presenza di Madre Elba Bonomi, consigliera generale, di Madre Rosetta Marchese, ispettrice, di alcune direttrici della Sardegna e del  direttore dei salesiani, Don Reali Giulio che benedice gli ambienti. La realizzazione dell’opera è dovuta alla donazione di un terreno, da parte del Comune di Cagliari a vantaggio della gioventù della zona, in data 11 luglio 1959, in località “S.Alenixedda”, ai margini della Piazza Dante. Già il 13 giugno 1958 il sindaco di Cagliari Mario Palomba ne aveva comunicato  la deliberazione, ma difficoltà finanziarie non avevano consentito di dare l’avvio alla costruzione del fabbricato, per cui i lavori incominciano nel 1966.

L’opera inizia con la scuola materna, l’Oratorio festivo e i Catechismi parrocchiali. Durante il corso degli anni i bambini arriveranno ad essere circa 200 (quattro sezioni molto piene) e le oratoriane circa 250.  Le prime suore sono: Sr Pasqualina Argiolas, direttrice, Sr Ornella Cincidda, sr Ausilia Marzeddu, Sr Mariangela Pira e Sr Maria Saba.

Nel 1968 si completa l’opera con un pensionato  per universitarie, (arriveranno ad essere quasi 90), nel 1969 con un centro di Addestramento Professionale: Corso per operatrici contabili (circa 50 alunne).  Si sostituisce il titolo della casa “S. Giuseppe” con quello di “Maria Ausiliatrice”

Lungo  il corso degli anni il Centro diventa sempre più grande. In seguito la casa diventerà sede della Delegazione CIOFS Sardegna

La casa di Cagliari rimarrà sempre un punto di incontro delle FMA della Sardegna

Durante l’estate si tengono  spesso Esercizi Spirituali, non solo per le nostre suore, ma anche per persone esterne, come le Terziarie Francescane. Si susseguono convegni vari e campi vocazionali per giovani.

Nel 1972 inizia l’oratorio quotidiano.

Nel 1975 si apre il convitto per le allieve dei corsi, per offrire la possibilità di istruzione alle giovani di ceto medio che abitano lontano dai centri urbani

Nello stesso anno si apre anche un corso per operatori tributari e fiscali.

Nel 1976 nasce l‘Unione ex-allieve, richiesta dalle stesse ex-allieve ed educatrici, intitolata ad Anna Cau, una giovane del pensionato universitario che, colpita da una malattia incurabile, deceduta in giovanissima età, aveva lasciato di sé un caro ricordo di bontà e gentilezza.

Le ex-allieve sono sparse per tutta l’isola e possono partecipare poco agli incontri, ma hanno alcune attività che esplicano con generosità: giornate di orientamento, aiuto ai bambini bisognosi – aiuto ai poveri.

Nel 1980 la casa ospita le prime FMA a riposo.

Nel 1985 si chiude la scuola materna.

Negli anni 2000 l’oratorio non si tiene più in casa, ma una suora si presta per collaborare con l’Oratorio salesiano parrocchiale.