Nuoro

404 Comments off dove, Sardegna

Nel 1991 si apre una nuova casa a Nuoro, con il “Liceo Linguistico Europeo Maria Immacolata”, sito in Via Ballero, n.74, dopo vari e caldi inviti da parte del Provveditore agli studi Dott. Pietro Cancellu e di vari insegnanti laici.

Le motivazioni della richiesta sono le seguenti:

– Nella città di Nuoro non esistono altre scuole cattoliche.

– La condizione dei giovani è a rischio, con pericoli di ogni genere.

  • Il Nuorese è culturalmente aperto all’istruzione e ad ogni forma di elevazione sociale, per cui il discorso educativo trova terreno fecondo.

– Inoltre il liceo linguistico di Santulussurgiu va a poco a poco diminuendo

La casa “Madonna della Neve” viene inaugurata ufficialmente l’8 settembre e prende subito un ottimo avvio. Le prime iscrizioni al liceo raggiungono il numero di 31.

La Direttrice è Sr Anna Razionale e le prime suore sono Sr Giovanna Are, Sr Silvana Felici, Sr Murru Maria Paola, Sr Bruna Sanna e Sr Raffaella Nuvoli

Lo stabile appartiene al Vescovado e da tempo c’è un piccolo convitto di giovinette che frequentano le scuole medie e superiori. Le suore si impegnano a continuare l’internato che conta in media ogni anno circa una decina di ragazze. Tale convitto si chiuderà nel 2000.

Viene offerta al Vescovo, Giovanni Melis, a titolo gratuito, la frequenza ai Seminaristi, perché possano ricevere una formazione culturale ed educativa adeguata al loro orientamento vocazionale e il 21 ottobre 1993 ha luogo l’incontro per la firma della Convenzione e del Contratto di Comodato della casa del Seminario.

In questi anni si svolgono anche corsi di lingue per bambini e adulti: inglese, spagnolo.

Nel 1993 iniziano la catechesi parrocchiale e le attività extra scolastiche per fanciulli e ragazzi dell’oratorio centro Giovanile

Nel 1998 si dà l’avvio per i ragazzi della scuola alle vacanze-studio all’estero che verranno poi ripetute ogni anno, con mete diverse. Sempre nel 1998 iniziano i Corsi di Formazione Professionale che terminano nel 2004.

A settembre 2013 il Vescovo affida la direzione dell’ufficio catechistico diocesano alle FMA.

A settembre 2014 il Liceo Linguistico viene ceduto alla cooperativa Amici di Don Bosco costituita dai docenti laici della Scuola. Alle FMA è richiesta l’animazione educativa pastorale e la formazione dei docenti e dei genitori. La comunità si trasferisce in un appartamento messo a disposizione dal Vescovo; è una piccola comunità che lavora interamente nella pastorale diocesana e parrocchiale.

Nel 2015, per contrastare l’altissima percentuale di abbandono scolastico della città di Nuoro e dintorni, con un progetto Caritas giovani, si apre una sala studio per ragazzi di scuola secondaria superiore che dimostrano alcune difficoltà socio-economiche.

Nel 2016 si estende il lavoro pastorale parrocchiale e si intensifica la collaborazione con i confratelli salesiani nella catechesi e in oratorio.

Nel 2018 il Vescovo chiede alle FMA la disponibilità per un servizio part time nella segreteria vescovile.